Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Semifreddo allo zabaione con salsa vellutata al cioccolato

>> 1 novembre 2010


© Riproduzione riservata

Ricetta con indicazioni anche per i celiaci.




La ricetta è, come al solito, di una semplicità disarmante. Inoltre il semifreddo ha il vantaggio di poter essere preparato con un certo anticipo e si conserva nel freezer per alcune settimane (motivo per cui tengo sempre un semifreddo nel congelatore per ogni evenienza), la salsa è piuttosto veloce da preparare e anche per un pranzo o una cena improvvisati si può portare in tavola questo dessert.

Ingredienti per il semifreddo:
  • 7 tuorli d'uovo freschissimi
  • 7 cucchiai da minestra di zucchero semolato
  • 14 cucchiai da minestra di Marsala Superiore secco
  • 500ml panna fresca da montare

Ingredienti per la salsa al cioccolato:
  • 135gr zucchero semolato
  • 125ml latte intero
  • 125ml acqua
  • 75gr cioccolato fondente al 54% (*)
  • 35gr cacao amaro in polvere (*)
  • 5 gr amido di mais (*)
  • 1 cucchiaio scarso di rum (distillato puro)


(*) per i celiaci: utilizzare solo i prodotti elencati nelle categorie "cioccolato e uova di cioccolato" , "cacao" e "amido di mais" del Prontuario A.I.C. e/o inseriti nell'elenco degli alimenti dietoterapici idonei ai celiaci del Ministero della Salute attualmente in vigore oppure prodotti che siano dichiarati "senza glutine" in etichetta dal produttore, come da Regolamento (CE) n° 41/2009 del 20/01/2009 e successive modifiche.

Il marsala è un vino a Denominazione di Origine Controllata prodotto nel Trapanese quindi idoneo ai celiaci, per quanto riguarda il rum invece è un distillato e potrebbe rientrare nella categoria dei prodotti a rischio, in questo caso ho usato distillato puro (tal quale) senza aggiunta di aromi, coloranti o altri additivi e che è da considerarsi idoneo ai celiaci.

Per la salsa al cioccolato ho preso spunto da una ricetta postata nel 2009 da La Belle Auberge sul blog omonimo (cliccando sul link potete leggere la ricetta originale); ho solo dimezzato le dosi e, avendo utilizzato un cioccolato fondente al 54% invece di quello al 70% indicato nella ricetta de La Belle Auberge, ho ridotto leggermente il quantitativo di zucchero, infine ho aggiunto un cucchiaio scarso di rum.

Le uova Olandesi sono mediamente più piccole o, per lo meno, il tuorlo ha dimensioni minori rispetto a quelle che acquistavo in Italia o che mi forniva una cugina che aveva quattro galline ruspanti. Forse sei tuorli di galline felici che razzolano liberamente in un campo sarebbero più che sufficienti (in ogni caso è bene rispettare le proporzioni: 1 tuorlo x 1 cucchiaio di zucchero x 2 cucchiai di marsala).



Preparare lo zabaione montando bene in una bastardella inox i tuorli con lo zucchero con l'ausilio di fruste oppure del minipimer a frusta (quello che ho utilizzato), devono diventare ben spumosi. Incorporare pian piano i cucchiai di marsala e continuare a mescolare con la frusta fino a ottenere un composto omogeneo. Porre la bastardella su una pentola con acqua calda (bagnomaria) e continuare a montare lo zabaione fintanto che cresce in volume. Occorre fare attenzione a non far impazzire lo zabaione, non deve assolutamente bollire (regolare di conseguenza il fornello). Non appena è pronto, occorre raffreddare bene lo zabaione ponendo la bastardella in una vaschetta d'acqua fredda e mescolare ancora con la frusta fintanto che il composto si è raffreddato.
Nel frattempo montare la panna e aggiungerla allo zabaione freddo o appena tiepido e, mescolando lentamente dal basso verso l'alto, amalgamare la panna allo zabaione.
Versare il semifreddo in un contenitore stretto e lungo (tipo quello da plum cake) oppure riempire tanti stampini monodose, riporre in freezer per alcune ore prima di servire.
Nelle foto si vede sia il semifreddo in versione mattonella che viene poi tagliato a fette e  quello in versione monodose.

Per la salsa al cioccolato occorre mettere in un pentolino l'acqua e il latte, aggiungere lo zucchero e il cacao amaro (setacciato per togliere i grumi), porre sul fuoco e, mescolando bene, portare a ebollizione. Aggiungere il cucchiaio di rum, l'amido di mais sciolto in un goccio di acqua fredda, mescolare con cura e cuocere ancora per un minuto. Togliere il pentolino dal fuoco, versare il cioccolato tagliato a pezzettini nella crema calda e mescolare fino a quando si è sciolto e la salsa è perfettamente liscia. Far raffreddare e riempire una bottiglietta per topping.

La salsa al cioccolato si conserva in frigo e, in base a quanto scrive La Belle Auberge dura per un paio di settimane. Io ho dei grossi problemi a farla durare per più di quattro giorni, indovinate il perche? ;=)


© Riproduzione riservata
.

12 commenti:

La Gaia Celiaca 2 novembre 2010 01:41  

eccoti tornata, finalmente!
e ci lasci la ricetta a mezzo!
birbona sei...

fantasie 2 novembre 2010 02:08  

Per adesso non posso mangiare queste golosità... ma torno domani per vedere come va a finire... ;)
Baci

ValeTork 2 novembre 2010 09:20  

molto interessante ^-^

La Gaia Celiaca 2 novembre 2010 11:21  

se si dovesse fare un dizionario figurato e inserire la voce "centellinare", questo post ne sarebbe la perfetta esemplificazione :-)

torneremo...

RaffaellaM 2 novembre 2010 11:35  

Aahahahaha Gaia sei troppo simpatica

RaffaellaM 2 novembre 2010 12:19  

E alla fine la pigrona è arrivata alla conclusione, però a me ste foto non piacciono. Devo cambiare le scritte perchè ci vuole la lente di ingrandimento per leggerle. Buona giornata a tutte voi che siete passate di qui durante i lavori in corso.

la belle auberge 2 novembre 2010 13:44  

buonissimo il connubio tra semifreddo allo zabaione e salsa al cioccolato!
grazie di essere passata a raccontarmi il buon esito della ricetta

cari saluti

RaffaellaM 2 novembre 2010 14:29  

Grazie a te di aver postato una simile golosità sul tuo sito, è squisita

Sonia 2 novembre 2010 17:35  

oh che buono!! bella ricetta
Buona serata

fantasie 3 novembre 2010 09:49  

Ma solo con i tuorli, non ti si cristallizza il semifreddo?
Comunque è una vera bontà!!!

RaffaellaM 3 novembre 2010 19:55  

Non si è cristallizzato, la prima volta avevo messo anche alcuni albumi montati a neve ma il gusto era un po' "slavato", con i soli tuorli è il top. Tra l'altro anche nel semifreddo che faccio con la marmellata di marroni vi sono solo tuorli. Ciao

La Gaia Celiaca 4 novembre 2010 00:28  

oh finalmente ci siamo!

questo semifreddo sarà mio al più presto, li faccio anch'io i semifreddi così, li chiamo "perfetti" da parfait credo. tuorli, zucchero, panna e l'aroma che dà il sapore.
meravigliosi!

bravissima!

e la salsa è una squisitezza!

Posta un commento

Benvenuto/a sul blog e grazie per avermi lasciato un messaggio. Nei commenti non è ammesso segnalare siti commerciali o comunque promozionali, l'inserimento di questi siti sul Blog è considerato spamming e determinerà la cancellazione del commento stesso.


Welcome, thanks for your visit and leaving a comment. You should avoid any links to sites that primarily exist to sell products or services, or sites with objectionable amounts of advertising or sites that require payment or registration to view the relevant content. These comments are considered "spam or spamming" and they'll be deleted.

LinkWithin

  © Blogger template Simple n' Sweet by Ourblogtemplates.com 2009

Back to TOP