Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Crocchette di patate

>> 7 agosto 2008

© Riproduzione riservata

Ricetta con indicazioni anche per celiaci.



Oggi mi sento un po' come il personaggio di questa cartolina del sito Amando. Fuori non sta piovendo: sta diluviando con tanto di tuoni e fulmini. Quando c'è il sole si sta bene qui, le temperature arrivano anche a 25°-26°C ma non c'è mai l'afa che si sente in Italia e quindi l'estate è piacevole. Il problema è che in Olanda i giorni di bel tempo, anche in estate, sono proprio pochi!
Avevo in programma un giro in BDC ma non se ne parla, anche il running è fuori luogo quindi parrebbe essere la giornata ideale per cucinare o fare qualche lavoro in casa (leggasi pulizie) ........ aaaargh!

Nel frattempo vi lascio questa vecchia e semplice ricetta di mia nonna poi, se creerò qualcosa di decente in giornata, ci risentiremo.

immagineMia nonna paterna cucinava le crocchette di patate in questo modo (lei li chiamava "frittini di patate" e li faceva di forma ovoidale, io gli do una forma quasi sferica), abitando non lontano dal confine con la Liguria usiamo spesso la maggiorana nelle nostre preparazioni.

Ingredienti per 2 persone:

500 gr patate
2 uova
un cucchiaio da minestra colmo di maggiorana tritata finemente (se possibile uso quella fresca altrimenti quella che coltivo in vasi e che poi faccio essiccare per la stagione invernale)
parmigiano grattugiato
pangrattato (*)
olio di semi di girasole
sale e pepe

(*) per i celiaci: utilizzare solo i prodotti elencati nella categoria "preparati per impanatura" del Prontuario dell'A.I.C. e/o quelli inseriti nel Registro Nazionale Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute attualmente validi.

Lessare le patate (meglio cuocerle a vapore e con la buccia), scolarle con cautela, pelarle e passarle nello schiacciapatate finchè sono ancora calde.
In una ciotola versare le patate, le uova, la maggiorana, il parmigiano (una manciata abbondante), salare, pepare e mescolare con cura fino ad ottenere un composto omogeneo. Se l’impasto è troppo morbido aggiungere un poco di farina.
Con l’aiuto di un cucchiaio prendere un po’ di composto e formare delle polpettine tonde o ovoidali e poi passarle nel pangrattato (fare in modo che vengano ricoperte per bene).
Far scaldare dell’olio in una padella antiaderente e, non appena è in temperatura, far friggere le crocchette (poche per volta), girandole delicatamente con una spatola in legno in modo che non si spapolino e che la cottura sia uniforme; l’esterno delle crocchette deve risultare croccante, mentre l’interno morbido. Solitamente le cucino come piatto unico, accompagnandolo con insalata verde di stagione.

immagine

NOTA: su un forum avevo letto che, per evitare che in cottura si aprano le crocchette, bisogna passarle prima nell'albume dell'uovo e poi nel pangrattato. Ci ho provato una volta ma il risultato non mi è piaciuto e devo dire che finora se ne sono disfatte ben poche (dipenderà forse dalla qualità delle patate o dal fatto di girarle con attenzione) ...... quindi continuo con il mio solito sistema

© Riproduzione riservata
.

3 commenti:

nino 7 agosto 2008 19:30  

Ciao Raffaella,
grazie per la visita, che ricambio
con immenso piacere.
Anche tu hai delle belle ricette.
Sarà bello se ci incontriamo sul
forum per scambiarci consigli e commenti.
CIAO a presto
Nino

michela 7 agosto 2008 20:04  

Sai questa storia dell'albume anche io l'ho provata ma non mi ha convinta...ed anche io le faccio come te e mi son sempre venute..almeno se ho le patate giuste.
ciao
buon we.

Romina,  28 novembre 2010 13:35  

Ciao e grazie mille per gli ottimi consigli!!! Piove anche a Roma giorno ideale per fare le crocchette di patate, io consiglio di freddare in frigo o freezer l impasto per renderlo più compatto!!! E di aggiungere un ripieno di mozzarella per avere un piatto completo, vado a friggere!!!

Posta un commento

Benvenuto/a sul blog e grazie per avermi lasciato un messaggio. Nei commenti non è ammesso segnalare siti commerciali o comunque promozionali, l'inserimento di questi siti sul Blog è considerato spamming e determinerà la cancellazione del commento stesso.


Welcome, thanks for your visit and leaving a comment. You should avoid any links to sites that primarily exist to sell products or services, or sites with objectionable amounts of advertising or sites that require payment or registration to view the relevant content. These comments are considered "spam or spamming" and they'll be deleted.

LinkWithin

  © Blogger template Simple n' Sweet by Ourblogtemplates.com 2009

Back to TOP