Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Le teglie e i contenitori per il microonde

>> 23 febbraio 2008


© Riproduzione riservata

Diciamo che non ho acquistato tutto in un botto solo (altrimenti avrebbe fatto un bel botto il mio portafogli) ma pian piano che ho cominciato a utilizzare di più il forno a microonde e mi sono resa conto di quello che mi necessitava per la cottura delle pietanze.

Inizialmente, subito dopo l'arrivo del microonde in casa a Agosto 2003, avevo preso all'ipermercato due pentoline in plastica specifica per il microonde (provviste di apposito simbolo sul fondo, ved. anche il seguente argomento) e dotate di un coperchio con un paio di fori per permettere l'uscita del vapore ma un giorno, cucinando un sugo di pomodoro in quella più grande, ho sentito odore di plastica bruciata e, visto che in un punto il fondo si era rovinato, ho buttato via tutto (sugo compreso perchè non mi andava di mangiarlo). Non avevo usato il grill ma la plastica si era rovinata lo stesso con soli 500W di potenza (il mio forno arriva anche a 750W), da quel momento ho deciso di non usare più contenitori in plastica e di passare al
Pyrex (anche la Leifheit ha una linea di teglie e pirofile in vetro adatte al micro).

Ho cominciato allora con l'acquistare una tortiera tonda in Pyrex diam. 26 cm (foto 1) con il bordo alto circa 4 cm che uso spesso per cuocere il pesce, le patate lesse, i gnocchi alla romana, i Rabatun, le lasagne; poi ho preso due teglie tonde diam. 18 e 24 cm (foto 2) con i bordi di circa 10 cm che uso quando faccio i gateau, la pasta al forno, i tortini di patate. Infine, per cuocere le lasagne per noi due mi sono regalata una piccola teglia rettangolare (foto 3) che è della misura giusta in modo che quando ruota non tocchi le pareti del forno (cm. 30x20x5).

L'ideale è comunque preferire le teglie rotonde a quelle quadrate o rettangolari in modo da sfruttare meglio lo spazio interno del forno e evitare che, quando il piatto rotante gira, la teglia si blocchi contro le pareti. In tanti forni è anche possibile bloccare la rotazione del piatto rotante ma, lasciandolo girare, le pietanze cuociono in maniera più uniforme.Il Pyrex è un vetro che resiste alle alte temperature, è facile da pulire, non rimane alcun odore e mi trovo decisamente bene (eppoi chi possiede un forno elettrico può usarle anche lì, mentre, le teglie in plastica specifiche per il microonde non vanno bene nei forni tradizionali!). Ovviamente le teglie in Pyrex usate nel microonde non devono avere alcuna decorazione e/o parti in metallo altrimenti il forno emette scintille e rischia di danneggiarsi (stesso motivo per cui non si devono introdurre oggetti metallici come le posate nel forno a microonde); non è invece consigliabile utilizzare dei contenitori in vetro comune (es. bicchieri della Nutella, bicchieri per acqua, barattoli, ciotole ecc.) poichè questo tipo di vetro non è adatto alle alte temperature e potrebbe rompersi dentro al forno.

Se devo coprire le teglie in Pyrex uso l'apposito coperchio che mi era stato dato con il microonde (foto 4) e che è provvisto di alcuni fori per la fuoriscita del vapore, ha un diametro di 26 cm ma si riesce a appoggiare anche sulle teglie rotonde più piccole. Se non si ha a disposizione questo coperchio è possibile coprire le teglie con la pellicola trasparente specifica per il microonde che adesso si trova in molti supermercati, basta ricordarsi di sforacchiarla in pochi punti per evitare che il vapore la rompa. Io però mi trovo meglio con il coperchio (acquistabile separatamente anche in diversi siti online e in alcuni ipermercati, ha un prezzo basso) e non uso mai la pellicola (un paio di volte, pur avendola sforacchiata mi si è lacerata e è finita sul cibo sottostante .... bleah). Sia la pellicola che il coperchio in plastica non vanno ovviamente usati con la funzione crisp oppure grill (si fondono!). Coprire le pietanze durante la cottura rende più unforme la cottura stessa, mantiene una certa umidità nel cibo e evita di schizzare le pareti interne del forno.
Alcune persone coprono i contenitori in cui cuociono le pietanze con
un piatto fondo in ceramica, io penso che l'apposito coperchio in plastica permetta meglio alle onde elettromagnetiche di passare, inoltre, essendo provvisto di fori aiuta a far fuoriuscire il vapore. Nessuna controindicazione, il coperchio mi sembra solo più pratico rispetto a un piatto.
Infine ci sono le tre teglie specifiche per la funzione "crisp" (la Whirlpool la chiama così, le altre marche di forni lo chiamano piatto crocco, piatto doratore, piatto crusty ..... ecc.).
In dotazione con il forno mi era stato dato solo un piatto crisp basso diam. 29 cm (foto 5), poi in seguito ne ho acquistato un secondo (quando faccio la pizza è comodo averne un paio) e infine, grazie alle indicazioni trovate su un altro sito di cucina (thanks to Silente), ho acquistato anche la teglia (foto 6) che ha i bordi alti 5 cm e un diametro di 19 cm e che uso per fare le torte dolci lievitate. Le teglie crisp hanno un rivestimento antiaderente all'interno e uno speciale fondo (la parte che è a contatto con il piatto rotante in vetro) in gomma e ferrite che aumenta il calore prodotto dalle microonde. La particolare composizione del piatto crisp fa si che in soli 2 minuti vengano raggiunte elevate temperature fino a 210°C. Che cosa preparo nel piatto crisp basso? Pizze, torte salate (quiches), frittate, farinata, pollo arrosto, melanzane alla parmigiana ..... ecc.

Nell'uso del forno a microonde occorre non scoraggiarsi, armarsi di un po' di pazienza e dare anche un'occhiata al manuale istruzioni che accompagna il forno. L'importante è non fare esperimenti quando si hanno ospiti e cuocere sempre per gradi (impostando un tempo lungo e una potenza alta c'è il rischio di ritrovarsi con un cibo carbonizzato, meglio impostare tempi più corti, aprire il forno, controllare la cottura, rimescolare, riavviare il forno se necessario .... ecc.). Nel microonde i cibi cuociono più in fretta che nel forno tradizionale, nel mio micro per esempio una quiche cuoce in soli 13 minuti, nel forno elettrico di mia madre ci vogliono 40 minuti di cottura più il tempo per il preriscaldamento del forno. Inoltre, anche da un modello di forno a un'altro le cose cambiano: se in una ricetta c'è scritto che occorrono 5 min alla max potenza non è detto che lo stesso valga anche per la cottura nel tuo forno.
Ricapitolando, di contenitori per la cottura nel microonde ne esistono di diverse forme e materiali e, anche se io ho una predilezione per quelli in Pyrex, vanno bene pure quelli in plastica purchè siano costruiti con plastica adatta al micro (deve essere apposto sul fondo del contenitore l'apposito simbolo!). Se sono contenitori con coperchio, occorre verificare che quest'ultimo sia dotato di uno sfiato o un foro per far fuoriuscire il vapore che si forma durante la cottura altrimenti quel coperchio non può essere utilizzato nel microonde. Va bene anche la ceramica purchè non sia decorata e soprattutto non vi siano elementi argentati o dorati. Tuttavia a volte può capitare che, mettendo del cibo in un contenitore in ceramica a riscaldare o cuocere nel forno a microonde, il contenitore si scaldi un po' e sia necessario utilizzare delle presine o dei guanti per rimuoverlo dal forno senza doversi scottare. Ciò è dovuto al fatto che la ceramica, come tutti gli altri isolanti, ha una sua (anche se minima) conducibilità che dipende dalla sua natura, il materiale utilizzato ...... ecc. Per effetto Joule, la ceramica assorbe energia a radiofrequenza e la trasforma in calore. Per certe preparazioni vanno bene anche gli stampi in silicone ma questi non si possono ovviamente usare con la funzione crisp e con il grill (salvo diversa indicazione riportata dalla casa produttrice sugli stampi stessi). Occorre evitare di usare contenitori in vetro che non resistono alle alte temperature perchè potrebbero spaccarsi nel forno (es. bicchieri della nota marca di crema spalmabile al cioccolato, contenitori di alimenti vari come per esempio tonno sott'olio o sottaceti ....... ecc.).

Come capire se un contenitore può essere messo nel microonde?
Esiste un sistema alquanto semplice: basta scaldare del liquido nel contenitore in ceramica o vetro che si vuole utilizzare. Se si scalda molto il contenitore e poco il liquido all'interno vuol dire che il contenitore non è molto adatto. Dovrebbe scaldarsi il liquido ma il contenitore rimanere a temperatura ambiente o poco più. Molte volte anche la ceramica non è pura e contiene elementi che attirano le onde del microonde e si riscalda.

Riutilizzare un contenitore della gastronomia o del supermercato per scaldare cibo nel microonde:
occorre prima verificare che sia un contenitore idoneo all'uso nel microonde

Microonde e alluminio (novità di Luglio 2008):
pare che alcune tipologie di contenitori in alluminio possano essere tranquillamente utilizzati nel microonde a patto che si seguano determinati accorgimenti, a questo link potete leggere il documento che tratta di questo argomento (la versione Inglese è invece disponibile a quest'altro link).

Novità sulla teglia crisp per torte lievitate (31/08/08):
fino a poco tempo fà era disponibile solo la teglia che ha un diametro alla base di 19cm, oggi, surfando sul sito Whirlpool, ho visto che hanno finalmente aggiunto anche una teglia con diametro alla base di 25cm per poter preparare torte di una maggiore dimensione. Questa nuova tortiera crisp può essere usata in tutti i forni Whirlpool dotati della funzione "crisp", non si può certo dire che sia economica specie se paragonata ai prezzi delle normali teglie per i forni standard!

Nel blog vi sono diverse ricette per il microonde, nella colonna a sinistra alla voce "etichette" potete facilmente trovare tutte le ricette con cottura nel forno a microonde oppure basta cliccare sul seguente LINK


© Riproduzione riservata
.

1 commenti:

zanzi75 2 novembre 2014 10:00  

ciao, in questo articolo, i link citati, sono i medesimi, sono tutti e due in inglese, piccolo consiglio, se non permetti di fare click destro per aprire i link in una nuova scheda, almeno fai in modo che cliccandoci sopra, si aprano in automatico in una nuova scheda, se no uno rischia di chiuderla inavvertitamente una volta finito di leggere il link di riferimento e perdersi laa pagina principale, per il resto è un buon blog.
Microonde e alluminio (novità di Luglio 2008): pare che alcune tipologie di contenitori in alluminio possano essere tranquillamente utilizzati nel microonde a patto che si seguano determinati accorgimenti, a questo link potete leggere il documento che tratta di questo argomento (la versione Inglese è invece disponibile a quest'altro link).

Posta un commento

Benvenuto/a sul blog e grazie per avermi lasciato un messaggio. Nei commenti non è ammesso segnalare siti commerciali o comunque promozionali, l'inserimento di questi siti sul Blog è considerato spamming e determinerà la cancellazione del commento stesso.


Welcome, thanks for your visit and leaving a comment. You should avoid any links to sites that primarily exist to sell products or services, or sites with objectionable amounts of advertising or sites that require payment or registration to view the relevant content. These comments are considered "spam or spamming" and they'll be deleted.

LinkWithin

  © Blogger template Simple n' Sweet by Ourblogtemplates.com 2009

Back to TOP