Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Risotto alla crema di peperone

>> 21 settembre 2008


© Riproduzione riservata


Qualche mese fà, trovandoci a Pavia avevamo deciso di andare a pranzare all'Oca Ciuca a Vigevano e avevamo entrambi mangiato un prelibato risotto alla crema di peperone. Ci era piaciuto molto e, alla prima occasione ho voluto provare a cimentarmi in questa gustosa preparazione (quello del ristorante era più cremoso e la prossima volta lo terrò, come cottura, più "all'onda").


Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr riso Carnaroli
  • 1 peperone rosso grande oppure 2 medio-piccoli
  • brodo vegetale in quantità sufficiente
  • 1 cipolla o scalogno (solitamente uso quest'ultimo)
  • 1 bicchiere di vino bianco secco (ved. annotazione sottostante)
  • crema di latte oppure panna fresca
  • olio e.v.o.
  • burro
  • Parmigiano Reggiano grattugiato

Importante: se il brodo vegetale è preparato semplicemente con acqua, sale e verdure, è idoneo ai celiaci; se invece utilizzate dadi o preparati per brodo occorre verificare che siano presenti sul Prontuario A.I.C. in vigore oppure siano dichiarati "senza glutine" in etichetta come da Regolamento CE n° 41/2009 e successive modifiche e integrazioni.

Lavare bene il peperone, scottarlo sulla fiamma, metterlo in un sacchetto di carta e poi spelarlo completamente (così rimane più digeribile), rimuovendo anche i semini, i filamenti bianchi interni e il picciolo.
Tagliare il peperone e fettine, in una padella mettere un goccio di olio e cuocere brevemente le falde di peperone. Metterle poi nel bicchiere del minipimer e frullare il tutto fino a ottenere una cremina.

In una padella far soffriggere in olio e.v.o. la cipolla tagliata a pezzetti (o lo scalogno), aggiungere il riso, tostare brevemente, sfumare con il vino bianco secco, aggiungere la cremina di peperoni, mescolare bene e cominciare la cottura del riso aggiungendo man mano il brodo a mestoli.
Quando il risotto è pronto mantecare con un pezzo di burro e un cucchiaio da minestra colmo di crema di latte, lasciar riposare un paio di minuti e poi impiattare e servire ben caldo.
Vi consiglio di provarlo.

Nella foto ho utilizzato delle scagliette di Pecorino Romano per decorare il risotto.

© Riproduzione riservata

.

3 commenti:

Luciana 22 settembre 2008 21:49  

Ciao Raffaella, dev'essere buono questo risotto, da provare sicuramente, ciao a presto!!!

Anonymous,  24 settembre 2008 23:26  

Buonoooooooooo!
Per il risotto all'onda io mi trovo molto bene con il vialone nano.
nei prossimi giorni lo provo. Io adoro i risotti.
Grazie e ciao
Alefbeth

RaffaellaM 25 settembre 2008 00:14  

Ciao Ale, come stai?
Siamo due risottare, anche a me piace molto. Mi sa che proverò a farlo con il vialone nano la prossima volta. Ho trovato su Internet anche un altro paio di versioni di questo risotto: in una si fà saltare in padella il peperone con una cipolla o scalogno a fette e poi si frulla tutto insieme, nell'altra ricetta il peperone non viene scottato sulla fiamma ma messo per pochi minuti in acqua bollente per rimuovere meglio la pelle e poi fatto saltare in padella brevemente. Il resto del procedimento è piuttosto simile al mio. Inutile dire che prima o poi proverò anche queste due varianti per vedere quale mi soddisfa maggiormente. Non riuscirò mai a fare un risotto buono e cremoso come quello dell'Oca Ciuca ma almeno voglio provarci. Buona notte Ale

Posta un commento

Benvenuto/a sul blog e grazie per avermi lasciato un messaggio. Nei commenti non è ammesso segnalare siti commerciali o comunque promozionali, l'inserimento di questi siti sul Blog è considerato spamming e determinerà la cancellazione del commento stesso.


Welcome, thanks for your visit and leaving a comment. You should avoid any links to sites that primarily exist to sell products or services, or sites with objectionable amounts of advertising or sites that require payment or registration to view the relevant content. These comments are considered "spam or spamming" and they'll be deleted.

LinkWithin

  © Blogger template Simple n' Sweet by Ourblogtemplates.com 2009

Back to TOP